Finestre antieffrazione: la sicurezza prima di tutto

scassinatore forza finestraOgni anno sono numerose le abitazioni che vengono svaligiate.

Oltre al danno economico, chi subisce un furto deve affrontare una serie di disagi psicologici: la violazione della propria sfera privata e la sensazione di non sentirsi più sicuri in casa possono portare a conseguenze anche gravi.

Come proteggere la propria abitazione? Chiudere a chiave ovviamente non basta: secondo le statistiche, l’80% delle effrazioni avviene attraverso finestre e porte-finestre e non, come erroneamente si crede, dalle porte d’ingresso.

Durante lo scasso, il fattore tempo gioca indubbiamente un ruolo importante: generalmente, se il malvivente non riesce ad accedere all’abitazione nel giro di 2 – 5 minuti, abbandona l’impresa.

Antieffrazione, il tempo è prezioso

Il parametro distintivo tra le varie classi antieffrazione individuate dalla normativa europea UNI ENV 1627 è proprio il tempo considerato necessario per poter commettere lo scasso, da parte di ladri esperti, con tecniche e utensili diversi.

Quando si parla della proprietà antieffrazione, ci riferiamo infatti alla maggiore resistenza temporale che il serramento oppone ai tentativi di sfondamento, di perforazione e di forzatura.

Per sentirsi al sicuro al sicuro tra in casa propria è indispensabile scegliere serramenti con caratteristiche specifiche antieffrazione.

Quando compri una finestra, accertati che sia sicura

Spesso i malviventi agiscono scardinando il telaio, rompendo il vetro e ruotando la maniglia. A volte la posizione di apertura in anta-ribalta aiuta molto i ladri e consente loro facile accesso all’interno dell’abitazione.

Oggi esistono speciali dispositivi e accorgimenti tecnici, dai meccanismi di base ai componenti aggiuntivi (protezioni antiscardinamento integrate nel telaio, serrature, vetri e pannelli di sicurezza), che aumentano il livello di protezione antieffrazione, grazie ai quali oltre un terzo dei tentativi non va a buon fine per lo scassinatore.

La tipologia di finestra e di dispositivo antieffrazione più idoneo dipendono anche dalla posizione del serramento stesso. È consigliabile quindi affidarsi alla consulenza di un esperto, che provveda a studiare una soluzione che si armonizzi con l’estetica di casa tua.

Combinare sicurezza, funzionalità ed estetica si può

Una finestra sicura non comprometterà l’aspetto della tua abitazione: i meccanismi antieffrazione sono infatti integrati nei profili del serramento, conservando così il loro design originario.

Se vuoi sapere come scegliere serramenti sicuri, belli e che ti consentono di ridurre i costi di gestione della casa, contattaci.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *